LA PESCA IN VAL DI FIEMME

Per gli appassionati della pesca, la Val di Fiemme offre un’ampia offerta in grado di soddisfare tutti i gusti.

Grazie ai molteplici tipi d’acqua presenti sul territorio, il pescatore può divertirsi con varie tecniche di pesca.

I pesci presenti nelle magnifiche acque della Val di Fiemme sono:

 

  • La trota Marmorata (salvaguardata dal progetto Marmorata) che presenta un disegno marmoreggiato o zebrato con sfumature più o meno marcate in base alle condizioni dell’acqua e all’ambiente in cui vive. La pinna dorsale è molto arretrata e i denti del vomere sono posti in un’unica fila.

 

  • La trota Fario che può presentare livree di svariate tipologie, ma il segno più identificativo è la presenza di puntini rossi o neri più o meno fitti che non si congiungono mai. Inoltre ha la testa più piccola della Marmorata, il corpo più tozzo e i denti del vomere disposti su due file.

 

  • Gli Ibridi di Fario e di Marmorata invece presentano caratteristiche morfologiche e di livrea intermedie tra le due specie.

 

  • Il Salmerino alpino e Americano ha alcuni inconfondibili segni di riconoscimento: le pinne ventrali, pettorali e anali con bordo anteriore di color bianco vivo; il dorso verde oliva con macchie più chiare (nelle trote delle varie specie le macchie sono più scure); ed infine si riconosce dal fatto che durante il periodo riproduttivo il maschio ha tutte le pinne inferiori ed il ventre di color rosso sangue.

 

 

APERTURA STAGIONE DI PESCA

 

Nelle nostre Valli la stagione di pesca nei fiumi Avisio e Travignolo apre a inizio marzo. Negli affluenti invece  circa due mesi dopo, a inizio maggio. Nei laghi invece inizia ancora più tardi, in quanto viene aperta ad inizio estate con cadenza fissa a inizio giugno.

Infine, per quanto riguarda i bacini artificiali di Stramentizzo e di Fortebuso, la pesca è consentita per un tempo definito di anno in anno durante il periodo primaverile.

 

La chiusura è a fine Settembre con la variante per la Scardola e il Cavedano che, nel bacino di Stramentizzo, è prolungata fino a fine Novembre.

 

Costo per 1 permesso d’ospite giornaliero:

 

  • In Avisio, nei rivi e nei laghi alpini € 18
  • Nel bacino di Stramentizzo e nel Lago di Fortebuso € 14

 

Sono ammesse complessivamente 5 catture giornaliere delle quali 1 Marmorata e 1 Ibrido di Marmorata.

 

PESCA SPORTIVA

 

  • Passo Lavazè: laghetto naturale

Tel 0462.230447 / 341367
Aperto tutti i giorni 9.00-18.30.

  • Masi di Cavalese: Pescicoltura Delmarco
    Tel 0462.340367
    aperto tutti i giorni 9.00-12.00/15.00-20.00

 

 

Per ulteriori informazioni sull’acquisto dei permessi sul regolamento e sulle zone di pesca contattare l’albergo e richiedere altre informazioni.

 

 

RACCOLTA FUNGHI

Anche per gli appassionati dei funghi la Valle di Fiemme è luogo ideale dove poter passeggiare tranquillamente nei boschi incanti in cui si possono provare grandi  emozioni alla ricerca di porcini, finferli e tante  altre varietà di funghi.

Per la raccolta è necessario possedere il permesso il cui costo varia  in base ai giorni di utilizzo.
La raccolta dei funghi spontanei è consentita in tutti i giorni della settimana per una quantità non superiore a 2 kg. al giorno per persona di età superiore ai 10 anni; i bambini sotto i 10 anni possono raccogliere i funghi solo se accompagnati da un famigliare.

Il limite dei 2kg. non opera quando un solo fungo supera questo peso.

È vietato raccogliere i funghi dalle ore 19.00 alle ore 7.00

Start typing and press Enter to search